Tag Archive didattica

Didattica e Formazione: programmazione delle attività

2022-2023
A breve si daranno notizie sulle nuove attività rivolte a Docenti
e a Studentesse e Studenti
Si augura un buon inizio anno a tutti e tutte!

Please follow and like us:

Tags, , ,

FORMAZIONE Docenti – Convegno/Giornate studio 31 marzo e 1 aprile 2022

Con ESONERO dal servizio per i Docenti di ogni ordine e grado si svolgeranno due intense giornate di studio e riflessione intorno agli Anni Settanta presso la Casa della Memoria e della Storia.

NEL CALEIDOSCOPIO DEGLI ANNI SETTANTA: STORIA, CULTURA, MEDIA

I relatori e le relatrici offriranno una visione complessa e articolata di uno dei decenni più importanti della storia contemporanea, con l’obiettivo di farlo entrare nelle programmazioni didattiche per il coinvolgimento di studenti e studentesse che ne ignorano troppo spesso snodi e personalità, o ne conoscono solo per sentito dire alcuni aspetti più legati al terrorismo e alla stagione della tensione.
Gli Anni Settanta sono un’età di rinnovamento sociale, di conquiste, di trasformazione dei luoghi, di affermazione di una nuova comunicazione, di arte, cultura, di straordinaria partecipazione e di una generazione di giovani protagonisti/e, non soltanto di rapimenti, attentati e tensioni sociali che ne hanno segnato comunque il destino.

Iscrizione entro 30 marzo 2022.
Corso su Piattaforma Sofia numero identificativo 70806.

Per descrizione, dettagli e informazioni si veda brochure: 

BROCHURE CORSO di Formazione IRSIFAR Anni 70

Please follow and like us:

Tags, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

8 marzo 2022

Nella ricorrenza dei 150 anni dalla nascita di Grazia Deledda, prima donna Nobel italiana per la Letteratura, in concomitanza con la Giornata Internazionale della Donna 2022, la Commissione Didattica Nazionale Parri, di cui l’IRSIFAR di Roma fa parte,  informa di aver promosso e ideato l’iniziativa gratuita di rilevanza nazionale,  rivolta in particolare all’ultimo triennio delle scuole Superiori di Secondo Grado, ma fruibile anche da tutti gli altri docenti e classi di studenti e studentesse interessati/e.

Ai contributi mirati del prof. Dino Manca (UNISS), uno dei massimi esperti delle opere della Deledda, se ne affiancano altri di carattere artistico ed etno/ambientale proposti a supporto e ad esplicazione di quelli.

L’evento, dal titolo “NON TI UCCISERO A COLPI DI SPILLO – Grazia Deledda nell’intimo segreto del grande sogno” vuole rappresentare una significativa sintesi delle due ricorrenze (Festa della donna e 150° della nascita della Nobel italiana), proposta come momento di riflessione nelle scuole.
La modernità della Deledda emerge con forza in considerazione dei temi, dei tempi e del difficile contesto storico che non le ha impedito di realizzare pienamente sé stessa senza rinnegare niente delle sue origini e dei suoi mondi di appartenenza.

L’evento verrà liberamente proposto in orario curricolare, dalle ore 10,00 alle ore 11,15 dell’8 Marzo 2022, al seguente link

Nella stessa pagina web sono resi disponibili anche i materiali esplicativi con le schede didattiche concepite per favorire un corretto approccio di tipo formativo.

Grati per la Vs attenzione e collaborazione, anche a nome della Commissione Didattica Parri, si augurano a tutti e tutte buoni festeggiamenti!

L’IRSIFAR-Sezione didattica rimane a disposizione e chiede cortesemente a chi vi aderirà di darne cenno a irsifar@libero.it

Please follow and like us:

Tags, , , , , , , ,

Una lettera di Citto Maselli all’Irsifar

Il sospetto, pellicola del 1975 di Citto Maselli, è uno dei film che abbiamo proiettato al Cinema Farnese nell’ambito del corso di formazione Dall’Italia fascista alla Liberazione attraverso lo sguardo di cinque capolavori del cinema italiano.

locandina del film "Il sospetto" di Citto Maselli

Ricevere una lettera dal regista è stata una bella sorpresa: ci fa piacere pubblicarla perché le sue parole racchiudono importanti riflessioni non solo sulla sua opera, ma anche sulla questione del rapporto di Cinema e Storia, centrale nel Corso di Formazione.

Vi ringrazio davvero di cuore per questa vostra preziosa iniziativa e mi dispiace moltissimo non poter essere presente. Finalmente non solo si guarda al cinema come espressione artistica con un suo specifico linguaggio, ma se ne individua la sua capacità di “ ‘raccontare/rappresentare’ la Storia da un proprio punto di vista e allo stesso tempo trasformarsi a sua volta in documento”.

E’ quello che ho cercato di fare con i miei film e sono molto orgoglioso – e di questo vi ringrazio – che Il Sospetto faccia parte di quelle cinque opere da voi scelte per raccontare/rappresentare la storia italiana dal Fascismo alla Resistenza. Per un artista è un riconoscimento importantissimo.

Io devo molto per questo mio film a Paolo Spriano – e alla sua Storia del Partito comunista – e a Luigi Longo, che fu un grande Segretario del Partito comunista italiano. Longo capì fino in fondo l’importanza di una storia del Partito comunista che non fosse propagandistica ma che ne affrontasse fino in fondo tutta la complessità insieme alla sua straordinarietà: e quindi anche tutti gli errori, il settarismo, le spaccature, il clima di sospetto durante la Terza internazionale. Così dopo l’importantissimo libro di Spriano uscirono le memorie di tantissime compagne e tantissimi compagni. Dalla lettura di quelle memorie e da quelle straordinarie vite nasce l’idea del film e la collaborazione in seguito con altri due grandi artisti comunisti: Franco Solinas con cui ho sceneggiato il film e Gian Maria Volonté che ne è interprete eccezionale. Posso dire oggi con orgoglio – da comunista come sono da ormai più di settanta anni – che non solo Longo fu poi entusiasta del film ma che Il Sospetto è stato visto in tantissime sezioni del partito e ha fatto discutere tante compagne e tanti compagni. Discutere e ragionare sulla nostra storia per capire l’oggi e per poter progettare un futuro mondo migliore. E se in parte con il mio film ho contribuito a farlo, vuol dire che davvero ne è valsa la pena.

Grazie ancora,

Citto Maselli

Please follow and like us:

Tags, , , , ,

Attività di Formazione Docenti e Didattica 2021-2022 (I parte | settembre-gennaio)

Please follow and like us:

Tags, , , , , , ,

Proposta Didattica “16 ottobre 1943”

Laboratorio e visita:

“16 ottobre 1943”

2021. L’IRSIFAR intende iniziare un percorso laboratoriale con una classe di Scuola superiore di II grado e/o una dell’ultimo anno di Scuola Superiore di I grado intorno al “16 ottobre 1943”:  si prevede un incontro in classe di metodologia intorno alle questioni storiche di riferimento, per avviare un’operazione di studio e di ricerca da parte di Studenti e Studentesse di approfondimento e scavo, in maniera da permettere loro di entrare nella Storia e nelle storie, quest’ultime rintracciabili sia in rete (testimonianze) che nella vita.

Dopo la lezione in classe si prevede (a distanza di pochi giorni) una visita guidata delle Pietre d’inciampo, secondo un percorso legato o al territorio della scuola o dell’ex-Ghetto di Roma: i/le ragazzi/e si ritiene che possano così entrare in contatto sia con un’opera d’arte e di memoria, che con il contesto storico di riferimento, divenendone via via più ‘esperti’. Si crede che possa essere un’esperienza dal valore formativo inciampare in questo modo nella Storia, per soffermarsi, conoscere, riflettere anche attraverso uno sguardo attento ai luoghi, testimoni silenziosi delle vicende accadute (tra loro anche molto diverse).

La classe prosegue con i propri docenti il percorso laboratoriale, studiando anche una possibile restituzione (video, foto, saggio, riflessioni, ecc.), espressione sia di quanto studiato che dell’esperienza fatta sul campo, frutto di un lavoro in gruppi o di singoli. L’attualizzazione dei temi trattati, inoltre,  potrebbe portare ad un discorso ampio sui Diritti, con ricaduta evidente sul piano dell’educazione civica e della cittadinanza.

L’attività nasce anche con l’intento di preparare il gruppo di Studenti e Studentesse ad eventuali iniziative previste a gennaio 2022, per renderli più consapevoli ed ‘esperti’ dei fatti storici, in maniera che siano in grado di ‘leggere’ le iniziative offerte loro nel mese della Memoria (come ad esempio l’impianto delle nuove Pietre) da punti di vista anche diversi.

La Storia studiata sui libri di scuola e con i propri insegnanti viene così messa al centro di un “fare” che coinvolga e renda partecipi e protagonisti gli stessi soggetti coinvolti – Studentesse e Studenti – attraverso il ricorso a documenti e strumenti ‘nuovi’.

L’azione didattica, dovendo affrontare un’esperienza come quella descritta, è pensata di proposito per un singolo gruppo classe che diviene laboratorio di idee e prassi, possibile modello da trasmettere ad altre classi interessate ad attuare percorsi simili nella stessa scuola o in altre.

Prenotazione: scrivere a irsifar@libero.it, indicando Istituto, sede, classe, numero degli alunni.

Periodo: ottobre 2021

Costo: offerta libera

Please follow and like us:

Tags, , , , , , ,

Proposte didattiche 2021-2022

La Sezione Didattica dell’IRSIFAR sta definendo le attività rivolte alle scuole per l’a.s. 2021-2022: laboratori e attività per Studenti e Studentesse; corsi di formazione e di aggiornamento per i/le Docenti.
Presto troverete tutte le informazioni nella sezione “Didattica”.

Please follow and like us:

Tags,

La guerra addosso. Tracce della Prima guerra mondiale sui corpi e nelle menti dei soldati

La Grande Guerra, combattuta da più di sessanta milioni di giovani tra il 1914 e il 1918, fu il primo conflitto totale e tecnologico del Ventesimo secolo. L’obiettivo di questa attività didattica consiste nel mettere in luce il dramma dell’essere umano in questa guerra e, in particolare, di coloro che riportarono mutilazioni permanenti nel corpo, nella mente e nell’anima. 

Il laboratorio si basa sugli argomenti trattati nella mostra “La guerra addosso”, realizzata da Ludovico Testa, e sul catalogo curato da Ludovico Testa e Costantino Di Sante.

L’Irsifar propone alle classi una lezione in modalità asincrona, di 33 minuti, e un laboratorio in modalità sincrona, di 50 minuti circa. 

Guarda la lezione “La guerra addosso” a questo link:

https://fb.watch/24AqqOBXfp/

Il laboratorio prevede l’analisi di documenti originali (Fonte: Progetto “La Grande Guerra, i diari raccontano” dell’Archivio diaristico nazionale. https://racconta.gelocal.it/la-grande-guerra/).

Lettera del soldato Agostino Tonetto alla moglie – Archivio Diaristico Nazionale di Pieve di Santo Stefano

(Lettera del soldato Agostino Tonetto alla moglie – Archivio Diaristico Nazionale di Pieve di Santo Stefano)

Costo del laboratorio: offerta libera.

Il laboratorio si può prenotare in qualsiasi momento dell’anno scrivendo a: irsifar@libero.it

Please follow and like us:

Tags,

Summer School 2020 | Istituto Nazionale “Ferruccio Parri”

Sono aperte le iscrizioni sulla Piattaforma Sofia per la Summer School 2020, il corso di formazione per docenti, che quest’anno ha per titolo “Emergenze e nuove normalità”

Qui tutte le informazioni e il programma del corso:

Please follow and like us:

Tags, , , , , ,

Adotta un articolo della Costituzione

Il materiale qui proposto è nato da una riflessione sulla Costituzione repubblicana e sulla costruzione di Unità di apprendimento basate su singoli articoli o concetti, che sono stati in questo modo “adottati” e tradotti in attività di studio e di ricerca, oppure di cittadinanza attiva nel territorio prossimo alla scuola.

Articolo 11: L’Italia ripudia la guerra. Scarica qui il Pdf 

Pensare in libertà. Scarica qui il Pdf

Costruire cittadinanza in un liceo di Periferia. Scarica qui il Pdf

Please follow and like us:

Tags, ,