Tag Archive casadellamemoriaedellastoria

Settimana della Memoria 27-31 gennaio 2020

Incontri, presentazioni di libri, testimonianze, conferenze, letture e mostre per ricordare la Shoah e i deportati nei campi di sterminio durante la Seconda guerra mondiale.

Qui il calendario completo degli eventi: https://www.bibliotechediroma.it/opac/news/la-settimana-della-memoria/24272

Please follow and like us:

Tags, , , , , , ,

Raccontare la Storia tra documenti, testimonianze e progetti

Giovedì 5 dicembre alle ore 10:30 presso la sala Arena Biblioteche di Roma, La Nuvola, Viale Asia (Metro B/Eur Fermi), l’Irsifar sarà presente, insieme alle altre associazioni della Casa della Memoria, all’incontro “Raccontare la Storia tra documenti, testimonianze e progetti”. Interverranno Annabella Gioia (Irsifar), Bianca Cimiotti Lami (Fiap), Fiorella Leone (Circolo Gianni Bosio) e Valerio Bruni (Anpi). Evento a cura di Biblioteche di Roma.

La Casa della Memoria

Please follow and like us:

Tags,

1989. Dieci storie per attraversare i muri

Nel trentesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino, l’Irsifar e Biblioteche di Roma incontrano gli studenti per presentare il libro 1989. Dieci storie per attraversare i muri.

Introduzione storica di Nina Quarenghi (Irsifar); intervento di Paolo Cesari (Casa editrice Orecchio acerbo); letture di Maresa Adrover (Biblioteche di Roma); testimonianza di Christina Hasenau (Ghoete Institut).

Please follow and like us:

Tags, , , , ,

Apertura straordinaria

L’IRSIFAR, in occasione della mostra “La guerra addosso. Tracce del primo conflitto mondiale sui corpi e nelle menti dei sopravvissuti”, organizza delle giornate di apertura straordinaria (26 settembre, 17 ottobre, 14 novembre 2019 ore 16.30-19.30). L’iniziativa è realizzata con il contributo della Regione Lazio.


Apri la locandina

Please follow and like us:

Tags

“La vittoria mutilata” | settembre-novembre 2019

Il corso, di 25 ore, organizzato in collaborazione con Costantino Di Sante parallelamente alla mostra La guerra addosso. Tracce del primo conflitto mondiale sui corpi e nelle menti dei sopravvissuti, allestita dal 26 settembre al 14 novembre alla Casa della Memoria, intende fornire strumenti conoscitivi e didattici sui seguenti argomenti:
– le conseguenze della Grande Guerra sul corpo e le menti dei reduci;

– gli eventi sociali, culturali e politici del 1919, anno cruciale per l’Italia e l’Europa;
– confronto tra la Grande Guerra e le guerre contemporanee.
È necessario iscriversi sulla Piattaforma Sofia del MIUR. Codice del corso: n. 33385.

Apri la locandina in formato pdf.

Please follow and like us:

Tags,

L’occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo 1911-1943

Dal 27 settembre al 22 novembre 2018

L’Italia e la Libia, una storia da conoscere.
Mostra foto-documentaria e corso di formazione alla Casa della Memoria e della Storia.

Negli ultimi anni la Libia è quasi quotidianamente al centro dell’attenzione dei mezzi di comunicazione, mentre la conoscenza della sua storia e del periodo della presenza italiana rimane ancora poco conosciuta e poco studiata. Per rendere comprensibile all’opinione pubblica ciò che oggi sta accadendo in Libia, è indispensabile sapere ciò che è accaduto nella storia del suo recente passato. Per favorire la conoscenza di questo Paese, ed in particolare il periodo coloniale italiano, l’Istituto romano per la storia d’Italia dal fascismo alla resistenza, la Fondazione MedA – Onlus, con il patrocinio dell’Istituto Nazionale Ferruccio Parri, ha organizzato la mostra foto-documentaria L’occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo 1911-1943.
Realizzata dal Centro per l’Archivio Nazionale di Tripoli e curata dallo storico Costantino Di Sante con la consulenza di Salaheddin Sury, uno dei maggiori storici libici dell’età contemporanea, l’esposizione restituisce al visitatore la possibilità di conoscere il periodo della colonizzazione italiana attraverso un percorso storico-didattico illustrato da oltre duecento foto e decine di documenti provenienti dai principali archivi nazionali.
La mostra sarà inaugurata giovedì 27 settembre alle 18,00 presso la Casa della Memoria e della Storia Via S. Francesco di Sales n. 5, con la partecipazione di Luisa Musso dell’Università di Roma Tre e Alessandro Triulzi dell’Università di Napoli L’Orientale.
A lato della mostra è stato organizzato un corso di formazione per insegnanti e studenti dal titolo: Colonialismo italiano e razzismi.

CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA
Via San Francesco di Sales, 5 – Roma
Lun-ven ore 9.30-20.00
Tel. 060608 – 06.6876543
www.comune.roma.it/cultura

INGRESSO LIBERO

Apri il comunicato stampa

Please follow and like us:

Tags

La costituenti nella memoria. Storie, luoghi, politiche

Please follow and like us:

Tags,

I fiori del male. Donne in manicomio nel regime fascista

Dal 14 settembre al 18 novembre 2016

Le fotografie e i documenti al centro del percorso espositivo provengono in larga parte dall’archivio storico del manicomio Sant’Antonio Abate di Teramo. Sono figlie, madri, mogli, spose, amanti: donne vissute durante gli anni del regime fascista. Ai volti delle ricoverate sono affiancati diari, lettere, relazioni mediche che raccontano la femminilità a partire dalla descrizione dei corpi inceppati e restituiscono l’insieme di pregiudizi che hanno alimentato storicamente la devianza femminile.

Mostra a cura di Annacarla Valeriano e Costantino Di Sante

CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA
Via San Francesco di Sales, 5 – Roma
Lun-ven ore 9.30-20.00
Chiusa il 1 novembre 2016
Tel. 060608 – 06.6876543
www.comune.roma.it/cultura

INGRESSO LIBERO

Apri la locandina della presentazione

Please follow and like us:

Tags,

Ruggero Zangrandi: un viaggio nel Novecento

Dal 25 settembre al 19 ottobre 2012

La mostra Ruggero Zangrandi: un viaggio nel Novecento, propone una selezione di documenti, provenienti dall’archivio personale del giornalista e scrittore,che ripercorrono la vicenda umana, politica e professionale di una personalità che ha attraversato il Novecento.L’Archivio personale di Ruggero Zangrandi è stato donato all’Irsifar dalla figlia Gabriella nel 2007 e contiene documenti dal 1929 al 1970. La ricca attività politica e intellettuale che ha caratterizzato il percorso di vita di Zangrandi è rappresentata attraverso 14 pannelli, divisi in 6 sezioni: “I giovani nel tempo fascista”; “Carcere e deportazione”; “La militanza comunista”; “Zangrandi giornalista”; “Zangrandi scrittore”; “Ricerche storiche”. Si tratta di 62 documenti: lettere, fotografie, riviste, opuscoli e manifesti, diari e promemoria e ricerche storiche.

Mercoledì 26 settembre 2012 alle ore 15,30, la mostra è arricchita da un convegno, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e promosso da Irsifar, a cui partecipano Emilio Gentile Zangrandi nel fascismo: il lungo viaggio; Luca La Rovere Dal fascismo alla Repubblica; Elena Aga Rossi L’8 settembre e la mancata difesa di Roma; Mariuccia Salvati Roma 1944-45, riflessioni e speranze; Pier Giorgio Zunino Rileggendo il “Lungo viaggio” del 1948. Presiede il convegno Umberto Gentiloni, è presente Gabriella Zangrandi.

CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA

Dal 25 settembre al 19 ottobre 2012
Via San Francesco di Sales, 5 – Roma
Lun-ven ore 9.30-20.00
Tel. 060608 – 06.6876543

INGRESSO LIBERO

Apri l’articolo di Annabella Gioia sulla mostra

Please follow and like us:

Tags,