Tag Archive contestazione giovanile

Note di storia | “Che colpa abbiamo noi”. Giovani e musica verso il Sessantotto

Come si arrivò allo scoppio della Rivoluzione del Sessantotto?

IRSIFAR propone, agli insegnanti e agli studenti, un video nel quale, a partire dall’analisi della canzone “Che colpa abbiamo noi” (Rokes, 1966), si cerca di dare una risposta a questo interrogativo.

Ovviamente si tratta di uno spunto di riflessione, che tocca in modo superficiale la complessità dell’argomento. Per approfondirlo vi invitiamo a

  1. Banti, Wonderland, Laterza, Roma-Bari, 2017
  2. Cavallo, Iaccio (a cura di), Penso che un sogno così non ritorni mai più. L’Italia del miracolo tra storia, cinema, musica e televisione, Liguori, Napoli, 2016
  3. Fasce, La musica nel tempo. Una storia dei Beatles, Einaudi, Torino, 2018
  4. Giachetti, Anni Sessanta, comincia la danza, BFS, Pisa, 2002

Note di storia | "Che colpa abbiamo noi". Giovani e musica verso il Sessantotto 🎹Come si arrivò allo scoppio della Rivoluzione del Sessantotto?IRSIFAR propone, agli insegnanti e agli studenti, un video nel quale, a partire dall'analisi della canzone "Che colpa abbiamo noi" (Rokes, 1966), si cerca di dare una risposta a questo interrogativo.Ovviamente si tratta di uno spunto di riflessione, che tocca in modo superficiale la complessità dell'argomento. Per approfondirlo vi invitiamo a- visitare, nel nostro sito, la mostra "Sessantotto di carta" https://www.irsifar.it/2018/03/10/il-68-di-carta-le-parole-le-idee-e-le-speranza-di-quellanno-nellarchivio-memoria-di-carta/- leggere questi libri:Banti, Wonderland, Laterza, Roma-Bari, 2017;Cavallo, Iaccio (a cura di), Penso che un sogno così non ritorni mai più. L’Italia del miracolo tra storia, cinema, musica e televisione, Liguori, Napoli, 2016;Fasce, La musica nel tempo. Una storia dei Beatles, Einaudi, Torino, 2018;Giachetti, Anni Sessanta, comincia la danza, BFS, Pisa, 2002.- scoprire i documenti del ricchissimo fondo "Memorie di carta" dell'Archivio IRSIFAR https://www.irsifar.it/archivio/

Pubblicato da Irsifar Roma resistente su Mercoledì 20 maggio 2020

Please follow and like us:

Tags, , , , , , , , , , , , , ,

«Che colpa abbiamo noi». I giovani verso la rivoluzione del ‘68

Clicca qui per scaricare il Power Point.

Please follow and like us:

Tags, , , , , ,

1969: verso un mondo nuovo

Il 1969 è stato un anno particolarmente ricco di eventi e di cambiamenti che, anche dal punto di vista simbolico, raccoglie le eredità degli anni Sessanta e le proietta verso gli anni Settanta. Questa specificità riguarda sia la cultura popolare – che, a partire dagli anni Sessanta, assume un ruolo sempre più importante in occidente – sia, nello specifico, la storia italiana, che vede proseguire, con ancora maggiore intensità le manifestazioni del ‘68 con il coinvolgimento operaio, e l’inizio della strategia della tensione con la bomba di Piazza Fontana.

L’Irsifar propone un progetto didattico che affronti quest’anno così particolare e simbolico a partire dalla cultura popolare, per arrivare a collocarlo in un’ottica di più lungo periodo. La particolarità del progetto consiste nel lavorare sulle fonti della cultura popolare, dai film ai dischi, dai fumetti alla televisione, dai giornali ai periodici, affrontando alcune delle tappe dello sviluppo della cultura popolare e di massa, dalla musica e dalla nascita dei megaconcerti (con i due estremi di Woodstock e Altamont) alla televisione (con il media event dello sbarco sulla Luna alle trasmissioni musicali per i giovani come Speciale per voi), non escludendo qualche puntata in avanti nel 1970 (come ad esempio l’arrivo dei fumetti Marvel in Italia). Il progetto didattico ha come focus i consumi culturali e la cultura popolare giovanile. L’obiettivo è analizzare il rapporto biunivoco fra alcuni temi di engagment politico (libertà, partecipazione, critica al conformismo, antiautoritarismo) e la cultura popolare, in particolare film e musica: musica e film contenevano questi temi? Come li veicolavano? I giovani potevano trovare modelli di rappresentazione e di identificazione in questi prodotti culturali? E, a loro volta, li usavano o li proiettavano nelle loro azioni?

Sono previsti tre appuntamenti, tutti alla Casa della Storia e della Memoria, con inizio alle ore 10.

Il primo è il 16 dicembre 2019 e si concentra sul rapporto fra i giovani e la musica; il secondo è il 10 gennaio 2020 ed è dedicato al rapporto fra giovani e immagini: il terzo è il 3 febbraio 2020 e analizza il rapporto fra i giovani e la parola scritta.

scarica la locandina dei laboratori

 

Please follow and like us:

Tags, , , , , , , , , , , , ,